isolon

Efsa (Autorità europea per la sicurezza alimentare di Parma) monitori effetti inceneritori e cementifici su colture e allevamenti

Andrea Zanoni chiede alla Direttrice dell’Autorità europea per la sicurezza alimentare uno studio sugli effetti dell’incenerimento di rifiuti su colture e allevamenti limitrofi. “Preoccupano inceneritori di Brescia, Parma e Russi (Ravenna). Alte emissioni inquinanti dei cementifici nel trevigiano e padovano”.

Il 26 novembre in piazza per l’acqua, i beni comuni e la democrazia

Il 26 novembre in piazza per l’acqua. I beni comuni e la democrazia Per il rispetto dell’esito referendario, per un’uscita alternativa dalla crisi Il 12 e 13 giugno scorsi la maggioranza assoluta del popolo italiano ha votato per l’uscita dell’acqua dalle logiche di mercato, per la sua affermazione come bene comune e diritto umano universale…

Manifestazione contro la Pedemontana

5/11 ore 17 – Si è conclusa la manifestazione a Mason, zona industriale di Villa Raspa, a cui hanno partecipato molte persone (circa 300) in rappresentanza di realtà in lotta o sensibili sul tema dei beni comuni, dalla Piazza dei beni comuni di Vicenza, a Montecchio Slegata, al Comitato di Posina, ai comitati della zona…

La tecnocrazia, la moneta ecosostenibile e le reti elettriche intelligenti

La tecnocrazia, la moneta ecosostenibile e le reti elettriche intelligenti di Patrick M. Wood PARTE 1: La “Carbon Currency”: un nuovo inizio per la tecnocrazia? I critici che pensano che il dollaro USA sarà un giorno sostituito da una nuo­va moneta globale forse pensano troppo in piccolo. Sull’orizzonte mondiale si profila una nuova valuta globale…

Napoli, applicato l’esito referendario: l’acqua diventa pubblica

Il Comune di Napoli è il primo ad aver reso concreta la scelta referendaria di giugno scorso, in cui 27 milioni di cittadini hanno deciso di escludere i privati nella gestione del ciclo delle acque. E’ stata infatti approvata la delibera per la trasformazione dell’Arin s.p.a (Azienda risorse idriche napoletane), in un’azienda speciale a carattere…

Conclusioni assemblea Indignate e Indignati Attivi dell’Altovicentino

Sabato 22 ottobre, ci siamo ritrovati in tanti in piazza Rossi a Schio, con la volontà di aprire una discussione, che dia continuità a quel movimento che sabato scorso ha portato a Roma cinquecentomila persone. Abbiamo ribadito la nostra contrarietà rispetto alle forme di lotta che rivelano l’incapacità di condividere gli spazi comuni, rispettando le modalità condivise. Esse…

Studenti indignati scledensi manifestano in piazza

Venerdì 21 ottobre un migliaio di studenti di Schio sono scesi nelle piazze e nelle strade della nostra città , per far sentire il disagio che vivono quotidianamente. Ogni giorno noi studenti siamo costretti a vivere una situazione di precarietà dettata da un servizio di trasporto pubblico scadente che non ci garantisce di arrivare nelle…

Sabato 22 ottobre a Schio, alle 18.30 Assemblea pubblica in piazza Duomo

Sabato 22 ottobre a Schio, alle 18.30 Assemblea pubblica in piazza Duomo Sabato 15 ottobre cinquecentomila persone, tra cui centinaia di donne e uomini partiti da tutta la provincia di Vicenza, hanno riempito le strade di Roma nella giornata mondiale dell’Indignazione, che ha visto svolgersi manifestazioni in 82 paesi. Uno straordinario movimento è sceso in…

Riflessioni sul 15 Ottobre

Quella che segue vuole essere una prima, parziale riflessione sulla manifestazione del 15 ottobre. Vogliamo provare a fissare alcuni punti, perché mai come oggi sentiamo il bisogno di confrontarci, di discutere. Vogliamo innanzitutto capire come poter ripartire dal dato politico vero, che i fatti di Roma hanno cancellato, ovvero la presenza di una marea umana…