REAL festival 2016 – dal 26 al 29 Maggio, Palazzo Toaldi Capra

Il REAL festival è da cinque anni a questa parte luogo di incontro e di dibattito nella città di Schio. L’edizione di quest’anno si terrà all’interno dello storico palazzo Toaldi Capra, il palazzo e l’anfiteatro ospiteranno dibattiti, musica, attività per bambini, teatro, mostre e spazio libri.

Ogni anno il festival si proporne di affrontare tematiche di attualità, smuovere l’attenzione su argomenti di interesse comune per l’acquisizione di pratiche e strumenti che aiutino ad analizzare e comprendere ciò che ci succede attorno.

L’edizione di quest’anno non poteva non parlare di migrazioni e di buona accoglienza. Le politiche europee di respingimento stanno creando condizioni di grave violazione dei diritti umani lungo i confini e di pari passo la gestione dell’accoglienza in Italia è ancora lontana dall’essere veramente efficace. A peggiorare la situazione atti e affermazioni di xenofobia e intolleranza che provengono dalle destre istituzionali e non solo, ma anche, come succede a Schio, da sedicenti comitati spontanei, che istigano all’odio verso il diverso.  Il fenomeno del flusso migratorio durerà ancora a lungo e non può di certo essere ignorato, sta a noi acquisire gli strumenti per affrontarlo al meglio, per riuscire a dare alle persone quella possibilità di vita felice e degna che vanno cercando quando scappano da guerre, povertà e discriminazioni.

Un tema che ha sempre interessato il festival, e che l’ha visto nascere, è anche quello dell’ambiente e della cura del territorio, che quest’anno verrà letto nell’espansione urbanistica, nel fenomeno della città diffusa. La crescita smisurata e disordinata delle città ha profondamente sconvolto la morfologia dei territori, con la diminuzione degli spazi verdi, il consumo del suolo e la dipendenza sempre maggiore dalle automobili a causa delle grandi distanze.

Ampio spazio verrà dato quindi agli incontri e ai dibattiti che affronteranno questi argomenti, non mancheranno però occasioni di aggregazione con spettacoli teatrali, live musicali per tutti e laboratori dedicati ai più piccoli e alle loro famiglie.

Di seguito il programma completo:

Giovedì 26 Maggio

17.00 – Presentazione della mostra fotografica della campagna #overthefortress presso la sala mostre al piano terra. L’esposizione sarà visitabile lungo tutta la durata del festival negli orari di apertura dell’evento.

- Apertura chioschetto anfiteatro con aperitivo d’inizio festival

20.30 “NOI ALTRI” spettacolo teatrale a cura della compagnia dei Captanauti. Spettacolo di Teatro Forum che vuole riflettere attivamente sulle varie voci che emergono nelle città, nei paesi, nelle comunità riguardo il dibattito sull’accoglienza di migranti, profughi, richiedenti asilo. Il Teatro Forum è una forma di teatro sociale che mette in scena una o più̀ situazioni conflittuali che una comunità riconosce come proprie, invitando il pubblico a discutere e ad intervenire sulla scena al fine di trovare nuove soluzioni utili al cambiamento collettivo.

 

Venerdì 27 Maggio

15.00 Apertura mostra fotografica #overthefortress e chioschetto anfiteatro

17.00 Proiezione del film “L’Onda” (2008) diretto da Denis Gansel e tratto dal romanzo di Todd Strasser.

Seguirà dibattito a cura del Coordinamento Studentesco di Schio “Una dittatura è ancora possibile? Come e perché i  meccanismi di xenofobia e intolleranza si insinuano tra i giovani”

21.00 Concerto live: – Viking Moses (USA – Soul)

- Sam Goodwill (USA – Alternative / Soul / Electro / RocknRoll)

- Phill Reynolds (local hero – Folk Blues)

Sabato 28 Maggio

15.00 Apertura mostra fotografica #overthefortress e chioschetto anfiteatro

17.00 Arcadia dei Bambini propone attività dedicate ai più piccoli con Spazio Giochi e Trucca Bimbi

18.30 “Idomeni: le vite dei migranti ai confini.” Le politiche europee di respingimento sono lo specchio di un’Europa che non vuole assumersi la responsabilità di affrontare il fenomeno migratorio e sta cercando di ignorare il problema blindandosi in una fortezza inespugnabile. I tre attivisti che a Marzo sono partiti da Schio raccontano la loro esperienza al campo di Idomeni in vista di una nuova partenza dal territorio scledense per le zone di confine. Introduzione a cura di Filippo Cicciù, giornalista freelance che nell’ultimo anno ha seguito la crisi migratoria tra Turchia e Grecia.

21.00 Concerto live: – Yellow Supergiant (Alt-Rock)

- Duvalier (Desert/Psycho/Garage)

Domenica 29 Maggio

15.00 Apertura mostra fotografica #overthefortress e chioschetto anfiteatro

17:00 l’Arcadia dei Bambini presenta ”Giocare Ballando” laboratorio di pizzica per bambini e adulti con Sara Spisso che mira a far conoscere la danza come strumento per comunicare, come un ponte che collega tutte e tutti noi.

18:30 “SPRAWL: un viaggio nella trasformazione del territorio” (da Futurama alla città diffusa). Intervento di Fabrizio Bottini sul fenomeno della diffusione della città e del suo suburbio su una quantità sempre maggiore di terreni agricoli. Dove nasce, come si sviluppa, quali alternative. Fabrizio Bottini è stato docente di Urbanistica presso l’Istituto Politecnico di Milano e scrittore di numerosi libri e saggi.

 

Google+Share